Aceto di vino fatto in casa

Capita sempre un avanzo di vino, o una bottiglia sfortunata. Ecco un modo per trasformare il vino in aceto di vino direttamente a casa vostra. Se dovete cominciare da zero, prendete una bottiglia di vino di qualità ma non più bevibile, e aggiungere della pasta secca, che accelelerà il processo.

E’ bene lasciare la futura bottiglia di aceto in un luogo aperto e ventilato. Non tappatela, al limite coprite l’apertura con una garza. Lasciate che il tempo faccia il resto, un anno può essere sufficente.

Sul fondo della bottiglia si formerà un deposito, chiamato madre, che trasformerà il vino in aceto. Per velocizzare i tempi, potete procurarvi della madre da inserire nella bottiglia.

Quando l’aceto sarà fatto, lo sentirete dal profumo pungente, versatene una piccola quantità in un’altra bottiglia, che potrete già usare e con qualche avanzo, sempre di buon vino imbevibile, colmate la bottiglia con la madre.

Di questo passo la madre crescerà e come un paguro, avrà bisogno di un contenitore adeguato. Se pensate che la cosa possa avere un seguito, procuratevi una botticella di rovere specifica per l’aceto, con tanto di supporto e di rubinetto per la spillatura.

La trovate dai rivenditori di prodotti ecologici, che vi spiegeranno i dovuti trattamenti da farle e vi daranno qualche consiglio in più per migliorare il vostro aceto fatto in casa.

Regalare agli amici una boccatta del vostro aceto, vi renderà interessanti e originali. Per rendere completo il regalo a seconda dell’interessato.

Se invece volete scoprire altri gusti di aceto di vino dal sito laspesacasa.it potrai trovare una vastagamma di condimenti e aceti piemontesi.