Aceto

Viene definito aceto di vino  il liquido acido che è ottenuto grazie all’azione di batteri Gram-negativi del genere Acetobacter, che, in presenza di aria e acqua, ossidano l’etanolo contenuto nel vino, nel sidro, nella birra, nell’idromele (da cui si ricava il cosiddetto “aceto di mele”) e in altre bevande alcoliche fermentate, oppure in altre materie prime quali malti, riso e frutta (anche mosto cotto), trasformandolo in acido acetico.